07 apr 2021

Alcune star del GCC Pokémon presentano le loro carte preferite dell’era di Sole e Luna

Riscopri le carte migliori della serie Sole e Luna secondo alcuni membri illustri della community.

Continuiamo il nostro viaggio nella storia del GCC Pokémon attraverso le carte preferite dai giocatori più blasonati. Questa volta tocca alla soleggiata regione di Alola e alle carte della serie Sole e Luna.

Non dimenticare di dare un'occhiata alle carte dell'era di Spada e Scudo scelte da questi esperti, e non perderti le altre retrospettive di ciascuna era in arrivo quest'anno.


Tord Reklev
Tre volte vincitore dei Campionati Internazionali

Zoroark-GX

Sono poche le carte che hanno avuto un impatto altrettanto significativo sulla scena competitiva quanto Zoroark-GX. Al tempo della sua pubblicazione, la carta ha destato interesse per via della sua abilità Contraccambio, che permette al giocatore di scartare una carta dalla sua mano per pescarne due dal proprio mazzo. In più, l'attacco Pestaggio Vandalico, particolarmente efficace grazie al suo basso costo energetico, permetteva di utilizzare Zoroark-GX anche come attaccante, oltre che come Pokémon di supporto. Tra l'altro, non essendoci restrizioni sull'abilità Contraccambio, un giocatore poteva schierare diversi Zoroark-GX e usare le loro abilità ad ogni turno così da rimpinguare la propria mano velocemente. Scartare risorse potenzialmente importanti comporta dei rischi, ma i giocatori in grado di pianificare bene la propria mano riuscivano immancabilmente a coglierne i frutti.

La flessibilità di questa carta ha agevolato il suo utilizzo in molte combinazioni diverse, e si è rivelata foriera di vittoria in quasi tutti gli eventi più importanti finché non è uscita dal formato standard. In alcuni casi, era inclusa perfino l'Energia Oscurità necessaria per attivare il suo attacco Illusionista-GX. Senz'ombra di dubbio, Zoroark-GX ha dato origine ad alcune delle partite più avvincenti e complicate di sempre, ed è per questo che la considero la mia carta preferita.

Guzman

In passato abbiamo visto diverse strategie che miravano a colpire i Pokémon in panchina, ma la carta di Guzman sicuramente si è distinta più di altre in questo senso. All'epoca, solo Elisio (una carta tornata in auge recentemente come Ordini del Capo) era utile allo scopo. Guzman era dotato di un effetto che faceva scambiare le carte a entrambi i giocatori, non solo all'avversario, e il giocatore che usava questa carta poteva quindi decidere quali Pokémon dovessero finire in posizione attiva da entrambe le parti. Se un giocatore aveva una carta Pietralieve assegnata a uno dei propri Pokémon, poteva tornare al Pokémon attivo precedente a costo zero. Ecco perché questa carta ha cambiato drasticamente le tecniche di gioco.

Esistono diversi modi per vincere una partita del GCC Pokémon, ma nella maggior parte dei casi si vince prendendo tutte e sei le proprie carte Premio. Se un giocatore rimane indietro nella corsa alle carte Premio proverà a cercare una strada alternativa per aggiudicarsi la vittoria. La strategia più comune è quella di mettere in posizione attiva un Pokémon incapace di attaccare per far sì che l'avversario continui a pescare fino ad esaurire le carte del suo mazzo. Con Guzman in gioco, questa strategia diventava quasi del tutto inefficace perché la carta dà a entrambi i giocatori una buona opzione offensiva e difensiva.


Jason Klaczynski
Tre volte campione del mondo del GCC Pokémon

Garbodor

Oggi i giocatori possono contare su carte Strumento come Velox Ball e Comunicazione Pokémon per mettere in gioco i loro Pokémon migliori. Nel 2017 e 2018 ci si affidava a carte Strumento con effetto simile, come Ultra Ball. Senza queste carte Strumento, sarebbe stato difficile se non addirittura impossibile impostare la propria strategia, ed è per questo che l'attacco Valanga Rifiuti di Garbodor risultava estremamente efficace: i giocatori dovevano necessariamente correre il rischio.

Se a ciò si aggiunge che la carta Aiuto più utilizzata nel 2017 e 2018 era Professor Platan, che costringeva il giocatore a scartare la propria mano, è chiaro che neutralizzare l'effetto di Valanga Rifiuti diventava ancora più difficile, visto che potenzialmente questo significava aggiungere altre carte Strumento alla pila degli scarti. Inoltre, chi sceglieva di usare Garbodor aveva ancora un altro asso nella manica: Spazzacampo, che incrementava ulteriormente i danni di Valanga Rifiuti. Nelle fasi finali di una partita, questo attacco arrivava a superare i 200 danni, abbastanza da mandare KO in un colpo solo la maggior parte dei Pokémon-GX. E tutto ciò al costo di una singola Energia Psico, cosa che permetteva ai giocatori di scagliare una serie di attacchi Valanga Rifiuti a catena usando più Garbodor.

Affiancato a diverse carte di supporto, Garbodor ha dominato la scena per tutto il 2017. Alla fine di quella stagione, però, le cose sono cambiate: l'arrivo di Gardevoir-GX con l'attacco Crepuscolo-GX dava la possibilità di rimischiare 10 carte dalla pila degli scarti nel proprio mazzo. Ed ecco che i 200 danni di Valanga Rifiuti si riducono a 0 come se niente fosse.

Oranguru

Nella lunga storia del GCC Pokémon, tantissime partite si sono decise sul filo del rasoio sulla base di quello che un giocatore riesce (o non riesce) a pescare dopo che era stata giocata la carta N.

Imposizione di Oranguru dava la possibilità di difendersi da questa tattica spesso utilizzata a fine partita, evitando di ritrovarsi potenzialmente con una sola carta in mano all'inizio del proprio turno. Era importante poter pescare fino ad avere tre carte in mano, il numero di carte necessario per usare Ultra Ball. Nel 2017 e 2018, Oranguru era presente in un formato insieme a Tapu Lele-GX. Grazie all'abilità Staffetta Miracolosa di Tapu Lele-GX, Ultra Ball poteva essere usata per trovare qualsiasi carta Aiuto. Poteva trattarsi di Professor Platan, Elisio, Guzman o persino di una carta N: quella carta Aiuto di solito bastava a chiudere la partita. Nel 2017, Ultra Ball si poteva utilizzare anche per trovare Shaymin-EX e poi pescare fino ad avere sei carte in mano con Preparativi.

Ecco che così facendo, anche una carta apparentemente meno utile come Ultra Ball si trasformava in una carta vincente. Proprio per questo motivo ho sempre pensato che Oranguru fosse una delle carte più sottovalutate della sua era: decisiva per uscire vittoriosi anche dai finali di partita più perigliosi.


Michael Pramawat
Vincitore dei Campionati Internazionali Europei, secondo classificato ai Campionati Mondiali

Tapu Lele-GX

Tapu Lele-GX è uno dei migliori Pokémon di supporto mai creati. La sua abilità Staffetta Miracolosa permetteva di adottare un certo stile di costruzione del mazzo, impiegando Colette per prendere dei Pokémon dal mazzo da mettere in gioco nelle prime fasi della partita. Inoltre, Staffetta Miracolosa ha praticamente trasformato Ultra Ball in una validissima carta Aiuto. Poter accedere facilmente alle carte Aiuto significava poterne includere nel proprio mazzo anche solo una copia, lasciando quindi spazio a una maggiore creatività. Grazie a quest'abilità, tutti potevano giocare senza avere paura di pescare a vuoto.

Anche gli attacchi di Tapu Lele-GX non erano niente male. Motore Energia infliggeva 20 danni per ogni Energia assegnata a entrambi i Pokémon attivi. In un formato con Energia Incolore Doppia, questa carta poteva infliggere abbastanza danni da mettere KO un Pokémon in soli due colpi nelle fasi successive della partita. Motore Energia è un passo avanti rispetto a Mewtwo-EX perché permette di non applicare debolezza e resistenza. Un grosso problema di Mewtwo-EX risiedeva nel fatto che altri Mewtwo-EX lo potevano mettere KO, inducendo un'accelerazione del ritmo di gioco. Un altro attacco GX molto utile era Tapucura-GX: curava due Pokémon in panchina da tutti i danni neutralizzando così gli effetti di molti attacchi avversari.

Lycanroc-GX

Lycanroc-GX può contare su un'abilità niente male, un attacco discreto e un attacco GX straordinario. Secondo me una carta è ben congegnata quando è efficace in alcune cose ma non in tutto. L'abilità Sguardo Sanguinario ti permette di spostare in posizione attiva uno dei Pokémon nella panchina dell'avversario quando metti in gioco Lycanroc-GX. Quest'abilità ti garantisce più controllo sulla partita senza dover usare la carta Aiuto a tua disposizione per quel turno. In più, Pericolo Ferale-GX è uno dei migliori attacchi GX mai concepiti. Non solo ha un potenziale da KO, ma mette l'avversario di fronte a una decisione. Limitando il numero dei Pokémon nella sua panchina, il totale danni inflitti da Pericolo Ferale-GX si riduce, ma in questo modo Sguardo Sanguinario diventa più efficace in quanto più mirato. D'altra parte, Lacerartiglio costa tre Energie e infligge solo 110 danni, ed è importante tenerlo presente dato che Lycanroc-GX avrà problemi a mettere a segno dei KO a meno che non sfrutti la debolezza.

È questa la mia carta preferita dell'era di Sole e Luna. È una carta ben bilanciata e il Pokémon in sé è spettacolare. In più, le sue forme diverse si prestano anche a molteplici illustrazioni.


Ross Cawthon
17 partecipazioni ai Campionati Mondiali, due volte secondo classificato ai Campionati Mondiali

Pidgeotto

Ho dovuto scegliere la migliore carta del GCC Pokémon del mio Pokémon preferito: Pidgeotto! La forza di Pidgeotto scaturisce dalla sua abilità Posta Aerea, che è identica al famoso Poké-Power Equoscambio di Uxie LIV.X di alcuni anni prima. Giocarlo può essere rischioso, dati i suoi 60 PS, ma è proprio tale caratteristica che fa rientrare questa carta Evoluzione nel mirino di Seminario del Professor Elm. Con una o due di queste carte a inizio partita, puoi trovare facilmente tre Pidgeotto e iniziare a scorrere le carte molto velocemente.

Posta Aerea di Pidgeotto si è rivelata utile in diversi tipi di mazzi. Uno dei miei ricordi preferiti è quando ho vinto alle finali di Coppa di Lega in una partita “Pidgeotto contro Pidgeotto”. Usavo Posta Aerea in ogni turno per alimentare gli attacchi poderosi di Blacephalon e Victini stella prisma stella prisma. Il mio avversario si serviva di Posta Aerea, Oranguru e Martes per farmi scartare carte continuamente, e di Picchetto Rompighiaccio per controllare le carte che pescavo. Per fortuna, Posta Aerea è anche uno dei modi migliori per neutralizzare tale strategia.

Magikarp e Wailord-GX

Magikarp e Wailord-GX è una carta che ha fatto la storia del GCC Pokémon. È stata la prima carta ALLEATI a essere svelata e introduceva un nuovo stile che includeva due (e in seguito tre) Pokémon uniti nella stessa carta. I Pokémon-GX ALLEATI hanno portato un cambiamento significativo negli attacchi GX, consentendo di assegnare dell'Energia extra per ottenere ulteriori danni o effetti decisivi. Inoltre, Magikarp e Wailord-GX è stato il primo Pokémon da tre carte Premio conosciuto e anche il primo Pokémon con 300 PS! Inizialmente pubblicata come carta promozionale, per circa un mese è stata l'unica carta ALLEATI del GCC Pokémon, fino alla pubblicazione dell'espansione Sole e Luna - Gioco di Squadra a febbraio 2019.

A dividere questi due Pokémon ci sono ben 13 metri d'altezza; a unirli, la stessa voglia di vincere ogni lotta. Il punto forte di Magikarp e Wailord-GX sta nel suo attacco Splash Anomalo-GX, uno dei più forti in circolazione quando si tratta di prendere di mira la panchina avversaria. Ho incluso questa carta nel mio mazzo Quagsire/Naganadel durante quel primo mese in cui era l'unica carta ALLEATI disponibile. Assegnargli le otto Energie necessarie per sferrare l'attacco a piena potenza poteva richiedere diverso tempo, ma se ci riuscivi significava mettere fuori combattimento un'intera panchina di Malamar con un solo Splash Anomalo-GX. Non male come colpo finale!


Mike Martin
Professore del GCC Pokémon da 20 anni

Ditto stella prisma

Tutti sanno che sono un fan di Ditto, perciò quando mi hanno chiesto di scrivere qualcosa sulle carte di Sole e Luna ho capito che questa carta non poteva assolutamente mancare. Non è un semplice Ditto: è un Ditto stella prisma. Le carte stella prisma sono state introdotte con l'espansione Sole e Luna - Ultraprisma e poi riprese in tutte le altre espansioni di Sole e Luna. Sono carte molto potenti ma bilanciate, grazie a delle restrizioni notevoli: non solo avevano un limite di una copia per mazzo ma, una volta rimosse dal gioco, venivano mandate nell'area perduta e diventavano irrecuperabili.

Nonostante siano state stampate un sacco di carte di Ditto negli anni, poche tra queste sono realmente giocabili. Questa carta fa decisamente eccezione. La caratteristica che ha reso Ditto stella prisma una carta così apprezzata è che nella sostanza diventava un Pokémon Base in più da usare per una qualsiasi delle catene evolutive del tuo mazzo. Con la sua abilità Evoluzione Onnipotente, potevi farlo evolvere in un qualsiasi Pokémon di Fase 1 senza limitarti a usarlo per una specifica catena evolutiva. Dato che le regole del GCC Pokémon impongono un massimo di quattro carte con lo stesso nome per mazzo, avere una carta che funga da copia extra di uno dei tuoi Pokémon Base aumenta del 20% le probabilità di trovare quel Pokémon nelle fasi iniziali della partita, il che non è poco, considerando che chi riesce ad impostare per primo la propria strategia di solito vince la partita. Ditto stella prisma è una stella di nome e di fatto!

Poké Bambola di Lylia

Poké Bambola è una delle mie carte preferite sin dai tempi di Clefairy Doll (Set Base #70), una delle prime carte del GCC Pokémon. Avevo anche una statuina di Poké Bambola che usavo come portafortuna quando giocavo, mettendola sopra le mie carte Premio. Mi faceva sempre sorridere quando i miei avversari mi dicevano “Che bella la tua statuina di Clefairy!” e io rispondevo “Non è Clefairy, guarda meglio”, lasciandoli visibilmente perplessi.

Quando ho scoperto che era stata creata una nuova versione di Poké Bambola mi ha fatto davvero piacere. Non solo era tornata, ma Poké Bambola di Lylia era persino migliore dell'originale. Proprio come la carta Clefairy Doll originale, è una carta Allenatore che puoi giocare come se fosse un Pokémon Base e non fa prendere nessuna carta Premio in caso di KO. La caratteristica che la rende migliore dell'originale è che può anche essere rimessa nel mazzo dalla posizione attiva, aiutando il giocatore a evitare di rimanere senza carte da poter pescare... proprio un effetto coi fiocchi. In più, l'illustrazione è fantastica, con una piccola Poké Bambola un po' logora messa lì accanto alla borsa e al cappello di Lylia, che certamente le è molto affezionata. Proprio come me.





La community del GCC Pokémon non sarebbe la stessa senza il contributo di questi cinque esperti del gioco e i loro preziosi consigli. Torna a trovarci durante l'anno per scoprire le altre carte che preferiscono tra le tante che hanno costellato la storia del GCC Pokémon.




Qualche dettaglio sugli esperti

Tord Reklev
Tord Reklev è un autore che collabora con Pokemon.it. Giocatore veterano norvegese, ha iniziato a giocare all'età di sei anni. Famoso per essere l'unico giocatore della categoria Master ad aver vinto i Campionati Internazionali Nordamericani, Europei e Oceaniani; è stato inoltre semifinalista ai recenti Mondiali. Al di fuori del GCC Pokémon, è uno studente e nel tempo libero gioca a tennis. Lo puoi trovare agli eventi più importanti o su Twitter con l'account @TordReklev.

Jason Klaczynski
Jason Klaczynski ha vinto tre volte il titolo di campione del mondo della categoria Master (2006, 2008 e 2013) ed è stato campione nazionale statunitense nel 2015. Ha iniziato a giocare al GCC Pokémon nel 1999, durante il primo periodo di fervore per i Pokémon, e ha poi continuato a giocare a livello competitivo fino al 2017. Da allora ha riscoperto i primi formati del GCC Pokémon insieme ai suoi amici e scrive articoli sull'argomento.

Michael Pramawat
Michael Pramawat ha vinto sette volte i Campionati Regionali e anche i Campionati Internazionali. Ha partecipato a competizioni di altissimo livello, fino ad aggiudicarsi il secondo posto ai Campionati Mondiali del 2010. È uno dei massimi esperti del GCC Pokémon e continua a giocare con l'obiettivo di diventare il migliore, come nessuno è riuscito mai. È presente su Twitter con l'account @michaelpramawat.

Ross Cawthon
Ross Cawthon è un giocatore di vecchia data che ha iniziato a partecipare ai tornei nel 2000. Unico ad aver partecipato a tutti e 17 i Campionati Mondiali del GCC Pokémon, è stato finalista nel 2005 e nel 2011 e semifinalista nel 2016. È conosciuto per aver creato molti mazzi insidiosi nel corso degli anni. Ha un dottorato in astrofisica e studia l'energia oscura (da non confondersi con le carte Energia Oscurità).

Michael Martin
Michael Martin, in arte “PokePop”, non ha mai vinto un torneo. Organizza e arbitra eventi del GCC Pokémon dal 2000 ed è stato invitato a partecipare nel ruolo di arbitro a tutti i Campionati Mondiali Pokémon. Inoltre, contribuisce a mantenere aggiornato il Pokémon TCG Compendium (Compendio del GCC Pokémon), dove vengono raccolte tutte le regole ufficiali del gioco organizzato. Sente la mancanza dell'interazione diretta con i giocatori e con gli altri Professori e non vede l'ora che gli eventi di persona riprendano.

Torna su