• Ritorno a casa
  • Ritorno a casa

Stagione 6 | Episodio 2

Ritorno a casa

Adesso che si sono conquistati la fiducia di Larvitar, i nostri eroi possono finalmente dirigersi alla riserva dei Pokémon sul Monte Argento per riportarlo nel luogo dove è nato. Seguendo il Pokémon, attraversano un ponte, ma non si accorgono di essere spiati da un gruppo di furfanti, Braggo, Blurt e Chico, che si nascondono nelle vicinanze.

Ash, Misty e Brock si fermano quando sentono uno spaventoso ruggito che si fa sempre più vicino; si tratta di un Tyranitar, e Brock nota subito che ha una cicatrice identica a quella della madre di Larvitar che ha visto nel sogno del Pokémon. Infatti, si tratta proprio di sua mamma, ma quando Ash prova ad avvicinarsi con Larvitar, Tyranitar fraintende le loro intenzioni e li attacca con Iper Raggio. Tyranitar pensa che Ash, Misty e Brock siano le stesse persone che un tempo le hanno portato via Larvitar ancora nell’Uovo e decide di inseguirli in preda alla rabbia. Larvitar complica la situazione visto che non ne vuole sapere di separarsi da Ash! Con un lungo Stridio, Larvitar riesce a far capire a Tyranitar chi è veramente, e che Ash, Misty e Brock non costituiscono una minaccia. Ma un altro pericolo è già in agguato: riecco i furfanti all’attacco che cercano di catturare Tyranitar con un Pokésacco. I ragazzi li riconoscono, avendoli visti nella mente di Larvitar, e cercano di aiutare il Pokémon.

Quando i bracconieri si accorgono che il ranger della riserva, una donna di nome Mason, si sta avvicinando, lasciano Ash intrappolato in uno dei loro sacchi e scappano. Brock chiama Crobat in aiuto e lo manda all'inseguimento, ma non può restare impassibile al fascino di Mason. Il ranger, poi, informa gli amici che quella zona non è aperta al pubblico e che hanno sbagliato strada: per raggiungere il centro, non occorreva attraversare il ponte, ma continuare sulla strada principale. I nostri eroi continuano la ricerca dei bracconieri, ma purtroppo i tre malfattori del Team Rocket li battono sul tempo e invitano Braggo a unirsi a loro. Braggo accetta, affida la macchina a Jessie e James, e se ne va con Tyranitar.

Intanto, Crobat torna da Brock e gli indica il nascondiglio dei bracconieri, ma quando i ragazzi lo raggiungono ci trovano solo il Team Rocket. Pikachu e Croconaw uniscono le forze e fanno decollare il Team Rocket alla velocità della luce, ma poi i bracconieri, controllando la loro macchina con un comando a distanza, riescono a catturare anche Croconaw e Pikachu! Larvitar lancia uno Stridio portentoso che rinvigorisce Tyranitar che usa Iper Raggio per distruggere il telecomando. I sacchi si rompono liberando Tyranitar e gli altri, quindi un attacco combinato di Tyranitar e Larvitar distrugge la macchina liberando Pikachu e Croconaw.

Il ranger Mason ringrazia Ash e i suoi amici per l’aiuto, ma Ash dice che il merito è tutto di Larvitar. Finalmente riunito alla madre, Larvitar rimarrà alla riserva mentre Ash, Misty e Brock si dirigono verso Città dell'Argento!

Pokémon in primo piano

Episodi collegati

Torna all'inizio